Alcuni ci stimolano a migliorare, altri ci ostacolano, alcuni li amiamo, altri li odiamo, ci hanno accompagnato per tantissimi anni della nostra vita, nel bene o nel male.
Gli insegnanti sono parte integrante della vita di tutti noi, prima quando eravamo noi gli studenti, poi quando lo soni diventati i nostri figli o i nostri nipoti.
Per questo oggi, giornata mondiale degli insegnanti, vogliamo riconoscere i meriti a tutti coloro che ci hanno guidato, sostenuto e spronato durante l'infanzia e l'adolescenza.

Con questa giornata, si commemora la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell'UNESCO sullo status di insegnante, per portare a riflettere sul ruolo dei professionisti della formazione e sui problemi e le sfide che quotidinamente affrontano.
Sono loro che portano alle persone, bambini o adulti che siano, le conoscenze e le compentenze per sviluppare le propria potenzialità, ma spesso non hanno l'appoggio e il sostegno di cui hanno bisogno da parte della società e il riconoscimento per il loro lavoro che, per essere svolto al meglio, richiede una formazione di alta qualità e opportunità di crescita professionale, l'abilità di comunicare in modo assertivo con gli studenti e fornire anche un'educazione inclusiva in una realtà globalizzata.

L’insegnante è la persona alla quale un genitore affida la cosa più preziosa che possiede suo figlio: il cervello. Glielo affida perché lo trasformi in un oggetto pensante. Ma l’insegnante è anche la persona alla quale lo Stato affida la sua cosa più preziosa: la collettività dei cervelli, perché diventino il paese di domani.
Piero Angela

Per questo è importante garantire agli insegnanti uno salario equo, una stabilità a lungo termine, una libertà e autonomia accademica e possibiltià di avanzamenti di carriera, affinché possano continuare a educare persone pensanti che costruiscano il futuro.

Il lavoro degli insegnanti è uno dei lavori più importanti del mondo, quindi per celebrare il 5 ottobre 2019, noi di Casa Germanvox vogliamo dire grazie a tutti i nostri insegnanti, a coloro che ci hanno ispirato, guidato, consigliato ed educato.
Anche se, come ha detto il programmatore Linus Torvald, non ci sono maestri, ma soltanto allievi.